Il secondo martedì di questo mese (dicasi Patch Tuesday) è arrivato, e con esso un nuovo aggiornamento di casa Microsoft: stavolta si tratta di KB5040442 per Windows 11. Vediamo insieme le novità introdotte.

Windows 11 KB5040442: cosa cambia

La prima novità su questo aggiornamento obbligatorio sta nella risoluzione di un bug riconosciuto da Microsoft a fine giugno, che dava problemi nell’interazione con la taskbar (soprattutto per quanto riguarda gli utenti di Windows 11 N Edition).

Oltre alla risoluzione di questo fastidioso problema, sono 31 le novità introdotte con KB5040442. Tra queste:

  • Implementazione del supporto per Emoji 15.1, che include svariati nuovi simboli come la fenice;
  • Introduzione di una nuova scheda di suggerimenti su Game Pass visibile nella pagina delle impostazioni;
  • Miglioramenti a Copilot, l’assistente IA di Microsoft: seppur non sia ancora disponibile in Italia, segnaliamo che la sua icona è stata aggiunta alla barra delle applicazioni, e che il suo comportamento risulta al pari di quello di un’applicazione standard;
  • Introduzione della possibilità di copiare i file dalla finestra Condividi.

Le novità introdotte nell’ambito della sicurezza

Non mancano importanti aggiornamenti di sicurezza – non a caso si tratta di un aggiornamento obbligatorio, pertanto il sistema lo scaricherà e installerà senza chiedere il permesso all’utente. Per velocizzare il processo, qualora non si fosse già svolto, è possibile andare su Impostazioni, nella sezione Update, e cliccare su “Verifica aggiornamenti“. Altrimenti, è possibile scaricare il pacchetto di installazione dal Microsoft Update Catalog.

Oltre a correggere 142 vulnerabilità tra sistemi operativi e applicazioni, questo Patch Tuesday è stato fondamentale per correggere ben quattro vulnerabilità zero-day, già sfruttate da malintenzionati (come CVE-2024-38080), che riguarda Windows Hyper-V e potrebbe permettere a un esterno di ottenere privilegi di sistema.

Diversi i problemi ancora da risolvere, come il fatto che nelle versioni 22H2 e 23H2 di Windows 11 non sia tuttora possibile aggiornare dall’edizione Pro a Enterprise, anche con una licenza valida; mentre Microsoft lavora per trovare una soluzione a questo problema, ricordiamo invece che le versioni 21H2 e 22H2 raggiungeranno la fine del supporto in meno di 90 giorni: a quel punto vi sarà l’aggiornamento forzato alla versione più recente di Windows 11, 23H2.

Fonte: https://www.punto-informatico.it/windows-11-kb5040442/